Key Studio © 2021. All rights reserved.

pmi-digitale-sostenibilita

Trend 2021: verso il digitale e la sostenibilità

Solo l’1% dei millennial (coloro nati tra i primi anni ottanta e la metà degli anni novanta) trova convincente la pubblicità.
Secondo l’indagine Social Media Trends 2021, condotta da Talkwalker in collaborazione con Hubspot, questo è il dato più rilevante per orientare in maniera corretta le campagne comunicative del 2021.

Impegnarsi sul sociale e sull’ambiente per emozionare il pubblico

La pubblicità spinta (quella che dice «comprami comprami comprami» o che è incentrata solo sul prezzo o sullo sconto) è spesso percepita come invasiva.
Di contro, una campagna di marketing guidata da un impegno sociale o ambientale, per esempio, raggiungerà il pubblico a un livello più emotivo, dando più risonanza al brand. Secondo il medesimo studio, il 66% dei consumatori considera la “trasparenza” del brand una delle qualità più attraenti di un marchio.

pmi-digitale-sostenibilita

È il momento giusto per parlare di sostenibilità

Ne deriva quindi che le imprese, quando comunicano con il pubblico, non possono più ignorare l’attualità, i temi legati alla politica, all’ambiente, ai diritti. Per un’azienda oggi è fondamentale essere percepita come reale, onesta, con un volto, capace di fornire informazioni trasparenti e di contrastare attivamente le fake news. Una strategia di marketing fortemente improntata sulla vendita non funziona più con le giovani generazioni.

Accenture (agenzia di consulenza di livello internazionale) fa notare che se nei nostri anni ’10 il mercato è stato dominato da un forte tendenza alla trasformazione digitale delle imprese, questi anni ’20 saranno delineati dal trend della sostenibilità.

Le grandi aziende Europee mettono sempre più in discussione i loro approcci alla tecnologia e alla sostenibilità: nel 2020, il 47% delle più grandi società europee ha discusso di argomenti relativi alla sostenibilità con i propri investitori. Questo dato è aumentato del 27% rispetto al 2018.

Digitale
2019 47%
2020 52%
Sostenibilità
2019 36%
2020 46%

Investire in una giusta causa genera valore per le imprese e per i clienti

In generale, le aziende europee superano quelle americane e quelle asiatiche nelle classifiche di sostenibilità o negli indici basati su valutazioni ambientali, sociali e di governance. Di contro però, ottengono punteggi inferiori nell’aggiornamento tecnologico.

Certo è che chi ha la possibilità di supportare entrambi gli investimenti (verso il digitale e verso la sostenibilità) ha un vantaggio non indifferente sulla concorrenza: le imprese che si rivolgono direttamente ai consumatori devono far fronte alla crescente domanda di azione da parte dei clienti che hanno sempre più bisogno di innovazione e di vedere i brand impegnati in una causa che ritengono giusta.

Coloro che per primi hanno investito in questi due aspetti hanno anche dimostrato che l’intersezione tra digitale e sostenibilità ha un grande valore, non solo in termini di accelerazione della ripresa dagli effetti economici della pandemia, ma anche in termini di posizionamento per la crescita futura.

Gli imprenditori hanno quindi davanti a loro una grande opportunità, ma devono muoversi rapidamente e con coraggio per coglierla. Attualmente rischiano di perdere un posizionamento di valore per il proprio brand e, con esso, l’opportunità di delineare il business del mondo post-pandemico.

Top

Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella Privacy & Cookie policy. Puoi acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa, interagendo con un link o un pulsante al di fuori di questa informativa o continuando a navigare in altro modo.